L’intimo rito che precede il viaggio verso Skye

Un viaggio inizia sempre prima di mettersi in strada. Mille pensieri si accumulano nella mente di un motociclista e si amalgamano con le cose pratiche da fare. Pensa a tutto questo, Andrea, prima ancora che inizi il viaggio. Pensa a controllare il livello dell’olio lubrificante, dell’acqua, della batteria, del liquido refrigerante, alla pressione degli pneumatici e a regolare la tensione della frizione, dei freni e della catena.

Ma Andrea si è preparato anche fisicamente, allenando le sue abilità di guida e affinando la tecnica percorrendo molti chilometri, per essere pronto ad affrontare il lungo viaggio che lo porterà a Skye, l’isola scozzese sede della distilleria del whisky Talisker.

Ora ripensa all’itinerario, a tutti quei chilometri che lo separano dalla meta ma che, ne è convinto, saranno indimenticabili grazie alle emozioni che la moto gli farà provare, conducendolo attraverso deviazioni imprevedibili di fronte a panorami inattesi.

Mentalmente passa in rassegna tutti i gesti, e si prepara a partire. Ora che la moto gli sembra ben settata, ora che corrisponde al suo desiderio, ora che il percorso gli è chiaro, può infilarsi il casco e stringere il sottogola. Calzare i guanti di pelle, dopo averne cosparso l’interno con un soffio di borotalco. E godersela. Perché, in fondo, il viaggio non ha altra meta che il viaggiare.



Per accedere a taliskerjourney.com devi essere maggiorenne.
Inserisci la tua data di nascita: